www.marchispa.it

Le Notizie

Lo Scampo congelato a bordo

No Comments

Assomiglia a un piccolo astice o a un grosso gambero, e non è una piccola aragosta. È diffuso soprattutto nelle coste dell’Atlantico. Il suo colore vira, a seconda della specie, dal bianco al grigio, mantenendosi su eleganti tonalità rosate. Le sue carni sono apprezzatissime perché estremamente delicate, sia nel sapore che nella consistenza.
Insomma, anche se non avessimo inserito il titolo in questo post avrete capito che oggi vi parliamo di…  scampo!

Noi acquistiamo quello congelato a bordo dall’Irlanda, vicina alle più ricche zone di pesca degli scampi. Come per ogni referenza, giustifichiamo la scelta di questo prodotto spiegandovi l’origine e, infine, vi forniamo qualche informazione utile per l’impiego in cucina.

Il Prodotto
Perché scegliamo lo scampo congelato a bordo? In tanti (ma non tutti) sanno che il freddo non ha un effetto sanificante, ovvero non uccide i microrganismi. Questi, alcuni dei quali molto pericolosi, rimangono vivi e vitali e riprendono la loro attività moltiplicativa non appena la temperatura viene portata a valori più elevati. Ecco perché un ottimo prodotto congelato o surgelato è quello in cui la catena del freddo inizia subito, direttamente a bordo dei pescherecci, e non viene in alcun modo interrotta fino al momento della vendita.
Inoltre, ci teniamo a dirvi che un indicatore di qualità per i pesci congelati è la glassatura: si tratta di una patina di ghiaccio visibile sulla superficie dei prodotti. Essa indica che è avvenuta aspersione di acqua potabile sui prodotti per ripararli dalla disidratazione e dall’ossidazione a basse temperature.

In cucina
Se presentato a tavola, crudo o cotto, da solo, nel risotto e con la pasta, il successo con i commensali quando c’è lo scampo è garantito. È adatto a gran parte delle ricette con i crostacei, a patto che valorizzino e rispettino il suo delicato sapore. È dunque buona regola evitare lunghi tempi di cottura; si può far bollire 3-5 minuti, cuocere al vapore, oppure alla griglia 3 minuti per lato.

Diciamolo, in questo periodo in particolare, di grande movimentazione per il Cenone della Vigilia, questo è un prodotto che vi può davvero aiutare: lo acquistate prima, lo conservate,  lo scongelate con cura il giorno stesso, e lo utilizzate nelle vostre ricette!